Quali sono i cibi senza glutine e i presunti gluten free

Si fa un gran parlare dei prodotti gluten free, ma spesso si fa confusione su quali siano i cibi senza glutine. Gli alimenti privi di questa sostanza lipoproteica sono fondamentali per chi soffre di celiachia, una malattia autoimmune dell’intestino tenue, e per chi soffre di intolleranze o infiammazioni all’intestino. Tuttavia, come afferma l’Associazione Italiana Celiachia, non è così semplice escludere il glutine: “La completa esclusione del glutine dalla dieta non è facile da realizzare: i cereali non permessi ai celiaci si ritrovano in numeorsi prodotti alimentari ed il rischio di contaminazione accidentale da glutine è spesso presente nei processi di lavorazione dell’industria alimentare”.

Cibi senza glutine: cereali, prodotti da forno e alimenti vegani

I cereali gluten free sono il grano saraceno in chicchi, il riso in chicchi, la quinoa in semi, il miglio in semi, l’avena (solo se pura), il mais in chicchi e l’amaranto in semi. In generale, tra i carboidrati privi di glutine ci sono i tuberi, i prodotti da forno e industriali sostitutivi presenti nel Registro del Ministero della Salute, la farina di riso, di ceci, di castagne, soia, mandorle e nocciole, gli amidi, le fecole. Tra le proteine troviamo il latte, le bevande vegetali, gli yogurt, le uova la carne e il pesce. Inoltre tutta la verdura e la frutta, purché fresche e non lavorate, non contiene glutine.

In generale, per esseri certi di evitare qualsiasi tipo di contaminazione di alimenti o ingredienti col glutine è bene leggere con attezione le etichette dei prodotti già pronti o evitare di ordinare piatti dubbi quando si esce a mangiare. Per vegetariani e vegani, che hanno una ridotta scelta di materie prime gluten free si consiglia il tofu, derivato della soia, mentre il seitan è bandito perché fatto di solo frumento, e quindi ha una altissima concentrazione di glutine. Tra le bevande vanno senz’altro evitati birra e super alcolici, che sono tutti a base di malto, mentre è concesso il vino, lo spumante e tutti i distillati (cognac, gin, grappa, rhum, tequila, whisky, vodka) non addizionati di aromi o altre sostanze. Anche i condimenti sono tutti concessi, ad eccezione del lievito naturale, il lievito madre e il lievito acido, mentre sono in dubbio prdotti quali brodi preparati, sughi pronti e salse.

 

Esplora migliaia di prodotti artigianali su Artimondo

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*