Le raccomandazioni dell’esperto: in estate bere molto. Ma cosa bere?

bere molto

“Bere molto” d’estate è un vero e proprio comandamento a cui non si può sfuggire. Tutti i telegiornali dedicano almeno un servizio alla settimana ai rischi connessi alla scarsa idratazione quando le temperature salgono oltre i trenta gradi. C’è anche chi prende in giro con sottile ironia questa abitudine consolidata dei mezzi di informazione: c’è spazio per due sane risate!

Naturalmente gli inviti a bere molto, soprattutto acqua, hanno un solido fondamento, perché il corpo umano necessita di liquidi e il periodo caldo fa aumentare la sudorazione, attraverso cui disperdiamo la materia di cui siamo costituiti per due terzi (si tratta di una media, perché la percentuale d’acqua nel corpo umano cala all’aumentare dell’età).

Se due litri d’acqua al giorno d’estate sono consigliatissimi, altrettanto opportune sono bevande che, oltre all’apporto di liquido, forniscono vitamine e sali minerali, ma bisogna scegliere i succhi giusti, per non incappare in eccessi di zuccheri, in coloranti e conservanti che sono nemici della nostra salute. Ecco qualche consiglio sano dal ricco catalogo di Artimondo. Una bevanda prodotta artigianalmente è un alleato prezioso in questa stagione torrida.

Succo di mela

Abbiamo parlato qualche tempo fa delle dieci buone ragioni per cui bere molto succo di mela fa bene. Aggiungiamo che il succo di mela ha tempi di conservazione molto lunghi, anche dopo aver aperto il tappo: può resistere fino a sei mesi, ben oltre cioè il tempo della stagione più calda!

Succo di bergamotto

Fresco e dissetante, da buon agrume, il bergamotto è diventato un frutto da spremuta negli ultimi anni, dopo essere stato considerato da sempre solo un’essenza preziosa nel campo cosmetico. Alla piacevolezza del gusto lega le sue acclarate proprietà anticolesterolo, di cui abbiamo scritto ampiamente.

Bevanda al ginseng rosso

Il tonico naturale per eccellenza può essere alla base di una bibita che d’estate aiuta a mantenere il giusto vigore, anche in giornate afose in cui stancarsi è più facile. L’unica raccomandazione è di non eccedere nella quantità, perché il ginseng assunto in dosi massicce può provocare un po’ di ipertensione (ma quando fa caldo il problema più diffuso è piuttosto il calo di pressione, quindi niente paura).

Succo di rabarbaro

Il succo di rabarbaro, caratterizzato da un piacevole e delicato sapore aspro, è una bevanda dissetante e rinfrescante molto diffusa soprattutto in Germania e nel Nord Europa, che da qualche tempo ha trovato il suo spazio (e i suoi estimatori) anche in Italia. Grazie ai benefici che può apportare all’apparato digerente si può bere da solo alla fine dei pasti, a colazione, ma si può anche usare come ingrediente per preparare dei gustosi cocktail e aperitivi, sia alcolici che analcolici, magari mixato con altri succhi di frutta come il succo di mela o di fragola.

Succo di aloe

Oltre ad essere rinfrescante il succo di aloe fa anche molto bene alla salute: è un ottimo rimedio contro la spossatezza e la stanchezza, senza contare le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. A differenza dei classici succhi di frutta il succo di aloe, che viene estratto da gel della pianta, non è una vera e propria bevanda: va assunto come integratore, e quindi ne basta una piccola quantità, pochi cucchiai, al giorno per godere dei suoi benefici.

Succo di aronia

Per fare una bella scorta di antiossidanti c’è un frutto molto particolare di cui non ci si deve dimenticare, soprattutto nelle giornate più calde: parliamo delle bacche di Aronia Melanocarpa, che contengono più polifenoli di qualsiasi altro frutto, più del mirtillo, del ribes nero e più delle bacche di goji. Il succo di aronia ha un elevato contenuto di vitamine (A, C, E, K, P e PP), sali minerali (specialmente ferro) e fibre, e si deve assumere diluito – in acqua fresca ma anche insieme ad altri succhi di frutta come quello di mela – per ottenere una bevanda benefica e soprattutto dissetante.

Tisane dissetanti

Perché bere le tisane solo in inverno? Anche in estate si possono preparare degli ottimi infusi dissetanti ed energizzanti: ad esempio si possono unire scorzette di arancia o limone a menta o anice, oppure si può optare per il karkadè, ottimo sia caldo che freddo, da bere da solo o insieme ad altri ingredienti (come questo mix di karkadè, agrumi e rosa canina).

Esplora migliaia di prodotti artigianali su Artimondo

1 Commento su Le raccomandazioni dell’esperto: in estate bere molto. Ma cosa bere?

  1. Elisa Maria // 4 luglio 2017 a 9:45 am // Rispondi

    Ciao, potete consigliarmi tisane drenanti che siano efficaci e naturali? grazie.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*